Il British Shorthair è per natura un gatto relativamente tranquillo, amante della vita domestica e spesso silenzionso. Articoli correlati che potrebbero interessarti: – Gatto Savannah: prezzo e caratteristiche, Pubblicato da Marta Abbà il 20 Novembre 2020, © 2021 IdeeGreen S.r.l. Questa razza ama il gioco ma non è fisicamente molto attiva, non la troverete quindi ad arrampicarsi sul frigorifero o sui mobili della casa. CARATTERE Il British ricorda ancora i suoi antenati, grandi cacciatori di topi che scorrazzavano liberi in Gran Bretagna: e` infatti un gatto indipendente, dai buoni istinti predatori, che aspira a una grande liberta` e a spazi altrettanto grandi, e per questo motivo e` consigliabile avere un giardino. progenie. Home » Animali » Gatti » Gatto British Shorthair: carattere e prezzo. I cuccioli sono molto giocherelloni e attivi, gli adulti sono più pigri. Gli arti sono corti e le zampe tonde e salde. Può soffrire però di una malattia causata da un gene, la “Pkd” – Polycystic Kidney Fu nei primi anni ‘50 che gli allevatori inglesi riportarono in primo piano la selezione cercando di operare ibridazioni con Grazie all’impegno degli allevatori e all’accurata selezione degli esemplari più belli, oggi il British Shorthair può sfilare a pieno titolo tra i felini ‘blasonati’. Va bene la leggenda, ma vediamo la vera storia del gatto British Shorthair, poi a voi la scelta su ciò a cui credere, o sognare. ore. Il British shorthair ha una buona salute, è un gatto robusto, che vive in media 14-20 anni. Disease – tipica dei gatti persiani e le razze a loro correlate. Nel giro di pochi anni questo mix generò un prototipo di ‘British’ con una struttura morfologica più massiccia e possente, 1977 si pose fine all’ibridazione, perché fu codificato definitivamente lo standard di razza. Ci sono le tinte più varie, può essere unifrome, o bicolore o multicolore, tigrato, sfumato. sono: occhi dalla forma grande e rotonda, ben distanziati dal color rame o arancio scuro, blu, verdi o. Il British blu ha un mantello grigio/blu senza marcature ‘tabby’; il nero, bianco, rosso, crema, chocolate, lilac (grigio rosato), cinnamon e fawn; black tortie (squama di tartaruga nera), blue tortie (squama blu o blu-crema), chocolate tortie (squama cioccolato), lilac tortie (squama lilla), cinnamon tortie (squama cannella), fawn (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Che il gatto British Shorthair sia il più diffuso in Europa non è una diceria o un titolo da top ten estiva, ha fatto il grande sorpasso, questo animale, nel 2001, ufficializzato nei registri del Governing Council of the Cat Fancy (GCCF) del Regno Unito, facendo assaggiare polvere al suo rivale Persiano. Durante le due guerre c’è stato un calo di popolarità per questo micio ma poi si è ripreso ed è tornato ad essere allevato e apprezzato. Quando Gasthelos inseguì gli Ebrei in fuga sino al Mar Rosso e le sue truppe furono intrappolate nelle acque, il generale per salvarsi dell’ira del faraone, riunì i soldati sopravvissuti e decise di fuggire per fondare una nuova nazione. Si dice che il progenitore di questo micio abitasse in Egitto e fosse il preferito del generale Gasthelos e di sua moglie Scota. attivamente alla vita familiare, mantenendo però quel distacco che gli appartiene per indole. La novità di questa razza è la versione silver o argentata, con un fantastico sottopelo argentato. Sia maschi che femmine possono essere tigrati o tabby e in 4 diverse versioni: con mantello tigrato – maculato, striato, picchiettato e classico. dalle forme più arrotondate, che diede origine a cuccioli dal mantello lungo e soffice (frutto del gene ‘pelo lungo’, recessivo) e a tratti somatici tipici dei ‘Persiani’ con un naso corto, stop blu/verde. Un po’ per pigrizia, un po’ per furbizia, quindi, ecco la nuova razza che a tutti gli effetti è quasi identica al Persiano tranne che per il pelo, nel caso Exotic, corto. Di certo non è un gatto tra i più iperattivi ma quando c’è il padrone in casa diventa persecutorio. Le Inizialmente lo standard della razza selezionata era di colore blu, incrociata poi con la razza persiana per rendere il mantello del British più soffice e folto e per dare al corpo e alla testa In molti mi chiedono le differenze tra British Shorthair e Scottish Fold riguardo il carattere. Il carattere del British Longhair è molto simile al carattere del British Shorthair, con in più l’indole tranquilla del Persiano. Il British si era diffuso negli altri paesi europei, ma particolarmente in Olanda dove grazie all’opera di alcuni allevatori, ripartirono le ibridazioni con il Persiano per arrotondati. Gatto British Shorthair: carattere e prezzo Gatto British Shorthair, il gatto a pelo corto, come suggerisce il nome, più diffuso in Europa. Il gatto British Shorthair, come indica il nome, è originario della Gran Bretagna. E' un gatto adatto alla vita in appartamento, ideale anche per chi trascorre molte ore fuori di casa: se può, si fa coccolare, altrimenti non disdegna di passare parecchie ore a … Nel E’ solo nella metà del XIX secolo, durante l’epoca Vittoriana, che la selezione della razza ha inizio in Inghilterra, quando gli allevatori stabilirono che anche i gatti originari Società Benefit, e' vietata la ripubblicazione, anche parziale, dei contenuti pubblicati - P.IVA 08578340963, Gatto British Shorthair: carattere e prezzo, Dogo argentino: carattere, alimentazione e prezzo, Razze di cani: elenco e caratteristiche di ogni razza canina. onlybri cattery. Il British Shorthair (conosciuto prima semplicemente come Shorthair) divenne una delle prime razze a svilupparsi in Gran Bretagna. In origine il British Shorthair – gatto affettuoso, bello e intelligente – era il comune gatto inglese di casa e di fattoria. Il carattere di questo gatto può venire così descritto: Solido; Il British Shorthair tanto è un gatto solido fisicamente quanto lo è psichicamente. Un carattere quasi non felino, a tratti, ma posso assicurare che il gatto British Shorthair è un gatto, e anche molto bello. Il British shorthair è un gatto che si adatta perfettamente alla convivenza in famiglia. L’esordio in società, in blu, arriva nel 1871 quando partecipa all’esposizione felina del Crystal Palace, ma ai tempi il gatto British Shorthair era confuso con i Certosini e altre simili razze di gatti giganti. .Carattere e Comportamento. Nel giro di pochi anni questo mix generò un prototipo di ‘British’ con una struttura morfologica più massiccia e possente, Ama la compagniadella sua famiglia umana ma non è il tipo di gatto che passa il tempo accucciato sulle vostre gambe, predilige piuttosto stare al vostro fianco o all’interno della stessa stanza. controllati. Come il suo ‘gatto padre’, il British Shorthair è affettuoso, facilmente adattabile, indipendente e giocherellone. Durante gli anni della guerra mondiale, la razza perse la sua popolarità. È dunque molto fiero e ama starsene per conto suo. Figura come massiccio, il gatto British Shorthair, e molto è dovuto anche al foltissimo pelo che gli inglesi definiscono “crisp” ma è sofficissimo, ma al suo pelo dedicheremo un capitolo a parte, perché lo merita. I British Shorthair sono una razza dal carattere molto particolare tra i gatti. con l’attributo di ‘gatto-orsacchiotto. Allevamento amatoriale gatti British Shorthair - Scottish, 10086 - Rivarolo canavese Torino  PiemonteTel: +39 3357045128, Allevamento gatti british shorthair Torino  - Raff. Gatto british shorthair carattere Il British Shorthair è un gatto di razza, un ‘inglese’ divenuto standard in seguito alla selezione e all’allevamento. Per entrambi, la vita media è di circa 14 – 20anni, se ben curati. Il gatto British Shorthair ha un carattere molto docile, adattissimo alla vita d’appartamento, non soffre affatto la solitudine, è molto indicato quindi per chi resta fuori casa diverse ore al giorno perché a lui piace molto giocare anche da solo. blotched, mackerel, spotted; silver Per le sue tenere forme tonde e per sua dolcezza è chiamato anche il gatto-orsacchiotto. Il mantello è corto e denso; il pelo non è duro, ma consistente al tatto come quello di un Ma è anche un gatto che può soffrire di solitudine, se lasciato solo troppe E’ un gatto dalle forme tondeggianti e dal carattere dolce per la sua espressione paffuta, che lo hanno reso noto anche Fino al XIX secolo il gatto British Shorthair ha vissuto in uno stato selvatico, poi è arrivato Mr. Harrison Weir che ne ha selezionato la razza partendo dalla tinta blu. E’ un gatto dalle forme tondeggianti e dal carattere dolce per la sua espressione paffuta, che lo hanno reso noto anche sue origini non sono ancora certe, e sono frutto di teorie leggendarie che vanno indietro nel tempo, addirittura fino a Mosè ! Secondo fonti storiche sembra che il gatto discenda dal gatto Il blu è uno dei colori più popolari della razza, anche se vi sono altre varietà di colore e di varianti ormai riconosciute da enti e associazioni. Durante gli anni della guerra mondiale, la razza perse la sua popolarità, Il British è una razza di gatto dal carattere molto particolare, sa stare a casa da solo senza fare pasticci o dispetti, essendo gatti stabili ed equilibrati, adatti quindi come gatti indoor-only, cioè per la vita d'appartamento. dalle forme più arrotondate, che diede origine a cuccioli dal mantello lungo e soffice (frutto del gene ‘pelo lungo’, recessivo) e a tratti somatici tipici dei ‘Persiani’ con un naso corto, stop Questo anche perché non graffia e non morde, anzi ha il senso della famiglia e si mostra affettuoso, dolce e quasi, dico quasi, espansivo. inglesi meritassero di essere inclusi nella classificazione in razze. Sono gatti di ottimo appetito, per questo motivo vanno limitati perché tendono a metter su peso in eccesso se non Il British Shorthair è un gatto dimedie dimensioni e dal pelo corto, ma super morbido ed estremamente folto tanto da sembrare un peluches. africano – Felis Iybica – e che circa 2.000 anni fa sia stato portato in Scozia dai Romani. colourpoint: seal, chocolate, lilac, blu, red, tabby, etc…; tipped o chinchilla (cincillà) o silver shaded (ombreggiato) in tutte le varietà di colore dal nero al rosso, al tortie; golden shell o golden shaded, dall’aspetto dorato. Per lo stesso motivo, questa razza non ama ricevere troppe coccole, decidendo lui quando avvicinarsi Carattere British La razza si distingue per struttura e aspetto, con muso corto, guance arrotondate, grandi occhi ovulari, petto largo, zampe corte e coda che si assottiglia leggermente. Per i nostri gatti scegliamo gli alimenti Schesir . IL CARATTERE DEL BRITISH SHORTHAIR. Con caratteristiche così magiche, il gatto British Shorthair non può avere alle spalle che una bella leggenda tutta da raccontare. In Francia, negli stessi anni, la razza certosina (simile al British) rischiava l’estinzione. Carattere del British Shorthair Se sei alla ricerca di un gatto affettuoso e dolce, il British Shortair è perfetto. Tranquillo, equilibrato e socievole, passa ore e ore dormendo ma ama molto anche essere coccolato e accarezzato. Gatto British Shorthair - Inglese a pelo corto (foto www.pusscats.com) Carattere. funzionamento che conduce ad un blocco renale. quelle rotondità che lo hanno differenziato nel tempo dal gatto europeo. tortie (squama daino). Quando è monocolore il gatto British Shorthair ha occhi che vanno dal bronzo all’arancione dorato, a parte nel caso del bianco che li può avere anche azzurri o impari. Il gatto British Shorthair è perfetto per chi lavora molto e ama essere accolto, e accudito, quasi, quando torna a casa, da una presenza discreta ma intelligente e affettuosa. È un animale casalingo che adora passare il tempo, fondamentalmente, a far nulla, ma a farlo in compagnia del proprio padrone. Convivono bene con altri gatti e con i cani e anche con i bambini. Il gatto antenato del nostro gatto British Shorthair lo seguì e diventò il portafortuna della missione, arrivarono in Gran Bretagna e lì si fermarono fondando un nuovo regno. tabby’: Nel caso del gatto British Shorthair multicolore sul mantello ci sono varie tinte bianco compreso, i casi più conosciuti sono il bicolore e il tricolore, quando il bianco prevale, spunta l’appellativo di “Arlecchino”. alcuni esemplari di Persiano blu, un colore molto diffuso all’epoca. Ama sentirsi amato e per questo è un po' dipendente dai … Molto simile in aspetto e carattere al Blu di Russia, è molto indicato come animale da interno poiché si adatta perfettamente agli spazi limitati e chiusi e alla routine variabile dei suoi tutori. sue origini non sono ancora certe, e sono frutto di teorie leggendarie che vanno indietro nel tempo, addirittura fino a Mosè ! Hanno un carattere stabile che li rende molto adatti come gatti indoor-only, cioè per la vita d’appartamento. Nonostante la muscolatura e l’ossatura pesante, è preferibile accertarsi che il peso non cambi e che il gatto sia sempre in forma. Non amano graffiare, preferiscono piuttosto allontanarsi se infastiditi da presenze sgradite. Tondi gli occhi ma anche la testa del gatto British Shothair che in generale è un animale dalle linee morbide, mostra infatti anche guance paffute, soprattutto se maschio. Il British Shorthair tanto è un gatto solido fisicamente quanto lo è psichicamente. Questo gatto dolce e affettuoso, è anche molto tranquillo e riesce a dormire molte ore durante il giorno. Un gatto, ne sono convinto, può camminare su una nuvola. Il gatto britishè molto paziente con i bambini e per nulla aggressivo, adora dormire con il suo padrone, ma non ama molto essre preso in braccio, preferisce restare a terra anche mentre viene coccolato. Fascinosi sono anche i suoi occhioni, rotondi e molto espressivi. Fu nei primi anni ‘50 che gli allevatori inglesi riportarono in primo piano la selezione cercando di operare ibridazioni con Razze gatti: British Shorthair - Inglese a pelo corto Origine, aspetto generale, carattere, cura, varieta' di colore, standard Exotic Shorthair Capelli Corti Stile Britannico Adoro I Gatti Gatti E Gattini Gatti Grigi Roba Da Gatto Gattini A Pelo Lungo Maine Coon Qualunque teoria vi sia alla base della diffusione di questo prototipo, ciò che conta è che il suo antenato nel tempo ha mischiato i suoi geni con quelli dei gatti locali, dando vita ad una nuova Vi aspettiamo a Rozzano, vicino a Milano, per darvi consigli pratici su questo felino! Al 1871 risale la prima partecipazione di un British Shorthair ad una esposizione felina a Londra. Indipendente e fiero, il British Shorthair … Il carattere del British Shorthair è distaccato, tranquillo ed equilibrato. Di tipo semi-cobby, è un perfetto mix perfetto di robustezza dei gatti selvatici e eleganza dei gatti di razza. Gatto British Shorthair carattere. Come dice sempre il nome, viene dalla Gran Bretagna ed è un animale di media taglia, noto dal XIX secolo. Un nostro gatto maschio British shorthair blue pedigree ANFI -AFeF- gruppo sanguigno B assenza anomalie genetiche . Un bellissimo British Shorthair bianco (Foto Flickr) Grazie al loro carattere tranquillo, sono gatti che possono convivere bene con i cani e con i bambini, anche se poiché non amano essere disturbati troppo, preferiscono essere trattati con rispetto. CARATTERE Il British Shorthair, gatto robusto, ha uno spiccato senso della dignità e dell'indipendenza. Il British Shorthair è un gatto massiccio e muscoloso, quindi la sua alimentazione va controllata attentamente. Il Il gatto o il gattino British Longhair ha un grande spirito d'adattamento e va molto d'accordo con gli altri animali, ma non gli piace essere preso in braccio. British Shorthair Il British Shorthair non è altro che il gatto comune inglese. E’ detto “cobby” e tipicamente ha gambe corte, torace importante, e una coda con un bel pelo. un ‘inglese’ divenuto standard in seguito alla selezione e all’allevamento. Si tratta anche a causa dei tempi che ne misero a dura prova la continuazione. Il British shorthair è un gatto tutto tondo, dalla punta delle orecchie alla punta della coda! La taglia di questo gatto tondeggiante è medio grande: i maschi arrivano anche a 8 Kg, le femmine molto più snelle, a 5. marcato, guance e fronte arrotondate. Questa razza risulta essere il risultato di un incrocio tra gatti portati in Gran Bretagna dai Romani e gatti selvatici nativi. Un’altro aspetto a cui dare un occhio è l’alimentazione, perché è un gatto che tende ad essere obeso, soprattutto se sterilizzato o tenuto al chiuso. Da giovani sono molto giocherelloni come tutti i gatti, mentre da adulti sono meno attivi e la loro discreto in casa è molto discreta. Le peculiarità somatiche del British Shorthair Al 1871 risale la prima partecipazione di un. denominato appunto ‘British Shorthair’. La coda è corta e folta, arrotondata in punta. di una malattia ereditaria, che si presenta con problemi evidenti quando le cisti, in realtà presenti sin dalla nascita, iniziano ad aumentare il volume dei reni, riducendone il normale Il carattere del gatto o del gattino British Longhair è identico a quello del British Shorthair. sono: occhi dalla forma grande e rotonda, ben distanziati dal color rame o arancio scuro, blu, verdi o In caso di bambini, dobbiamo insegnare loro che il gatto non sempre ha voglia di giocare. Il British Shorthair è un gatto dalla personalità calma e rilassata, affettuoso ma non appiccicoso. Ricordiamo anche che un gatto per legge può essere ceduto e allontanato dalla madre a non meno di 85 giorni dalla nascita. Bianco a parte, eccezione rara, tutti i monocolore devono mostrare omogeneità di mantello: ogni pelo deve essere dello stesso colore dalla radice alla punta. Il gatto British Shorthair ha un carattere molto tranquillo ed accomodante, non rich… La malattia, che provoca una disfunzione ai reni, ha uno sviluppo lento e progressivo, può anche rimanere latente per diversi anni e manifestarsi tardi, attorno al settimo anno di età. È possibile, infatti, trovare allevamenti di questa razza in tutta Italia dal Nord al Sud. Il carattere del British Shorthair è gentile e riservato (in tipico stile inglese potremmo dire), ma al tempo stesso molto testardo: bisogna educarlo se vogliamo evitare danni in casa ed insegnargli a tornare a casa quando lo richiamiamo. e fare le classiche fusa. I colori accettati e ufficiali sono il blu, il più frequente, soprattutto all’inizio, e poi nero, bianco, rosso, crema, cioccolato, lilla, cinamon (cannella) e fawn (daino). Riscosse molto successo nell’età Vittoriana (XIX secolo), infatti la sua prima “apparizione pubblica” risale ad una esposizione felina del 1871. Non pretende molte attenzioni, poi, e sa stare a casa da solo senza fare pasticci o dispetti, magari a poltrire. E’ perfetto per la vita d’appartamento il gatto British Shothair che ha di certo un carattere molto particolare, con un umore stabile e un’indole accomodante rare per un felino. Aspetto / Fisico del gatto British Shorthair Il British Shorthair ha un aspetto massiccio: è di taglia medio grande, il corpo è muscoloso, le spalle e i fianchi sono larghi, le gambe corte e la coda termina con una punta arrotondata. alcuni esemplari di Persiano blu, un colore molto diffuso all’epoca. Il carattere di questo gatto può venire così descritto: Solido. marcato, guance e fronte arrotondate. chi siamo; il british shorthair; maschi. Il gatto ha una natura tranquilla e mite, dorme volentieri, ma è anche molto vigile e partecipa Anche il più piccolo dei felini, il gatto, è un capolavoro. Da quel momento prese il via la selezione e si attestò uno standard specifico, Sì, perché non richiede troppe cure questa razza, e non fa danni, Va spazzolato ogni tanto, è vero, ma è anche un piacere farlo ogni tanto: vi assicuro che rilassa molto. Ha varie colorazioni ed è Gatto Exotic Shorthair, un gatto creato ad hoc negli Stati Uniti per poter dire di avere un Persiano ma non dover badare al pelo che questa ultima razza possiede e che pretende le doverose attenzioni. Certo, miagola e si fa sentire, il gatto British Shorthair, ma quando ha fame o gioca, per il resto non da fastidio e convive anche con altri esseri umani, felini e anche minorenni: con i bambini è molto tenero. Sarebbe il padre dei nostri cuccioli che potete vedere andando sulla pagina cuccioli disponibili. Molto giocoso e avventuriero, prospera in un ambiente idealmente aperto all'esterno. British Shorthair è un gatto di razza, Questi gatti sono, infatti, i tipici gatto da interno a pelo corto. Sono solitamente colore rame e giallo oro ma possono essere anche verde e blu, purtroppo può capitare che tendano a scolorire leggermente con l’età. Jules Verne. Quando i colori sono tanti ma il bianco non si vede, il gatto British Shorthair diventa tortoiseshell o tortie e si tratta quasi sempre di femmine. Nonostante ciò si affeziona molto alla famiglia, gioca con i bambini e con i cani, ed è un compagno leale per gli adulti. Questa razza di gatti inglesi a pelo corto, conosciuti anche come British Shorthair, è molto popolare ed un'ottima razza di gatto da appartamento. peluche. con l’attributo di ‘gatto-orsacchiotto.Le Si tratta quindi di un gatto che si fa notare per l… Ha varie colorazioni ed è mansueto, adatto ad appartamenti come a giardini. Questi incroci furono importanti perché diedero una maggiore robustezza allo scheletro e dotarono la razza di una nuova gamma di colori del mantello. Il mantello è tipicamente lucido e denso , di media e lunga lunghezza, osservato in … Gatto British Shorthair, il gatto a pelo corto, come suggerisce il nome, più diffuso in Europa. La testa è rotonda e piuttosto paffuta, mentre gli occhi, grandi ed espressivi, possono avere diverse colorazioni anche se nella maggior parte degli esemplari sono arancioni o color rame. tabby’: blotched, mackerel, spotted; tutti i colori con il bianco: arlecchino, bicolore, a seconda della prevalenza. africano – Felis Iybica – e che circa 2.000 anni fa sia stato portato in Scozia dai Romani. Allevo gatti british shorthair e scottish a Rivarolo canavese prov Torino ricavando i colori blu,lilac,crema ,tricolor bianco blu crema.i gatti british sono allevati in casa … anche a causa dei tempi che ne misero a dura prova la continuazione. Il British Shorthair è un gatto tendenzialmente tranquillo e socievole, anche se non richiede coccole incessanti. Gli occhi sono grandi e rotondi di color rame, giallo oro, arancio, ma anche verdi o blu. Carattere del British shorthair Comportamento del British shorthair Compatibilità Prezzo del British shorthair ... Anche se il gatto British shorthair è il preferito degli inglesi anche nel nostro paese è noto e molto apprezzato. Sentite qui. Come dice sempre il nome, viene dalla Gran Bretagna ed è un animale di media taglia, noto dal XIX secolo. La sua robustezza gli permette di fronteggiare qualsiasi situazione con la massima calma. Mr. Harrison Weir, il padre di tutte le esposizioni feline, decise di selezionare la razza di questo bellissimo gatto nella sua varietà blu, e la presentò per la prima volta all’esposizione felina del Crystal Palace nel 1871.